mercoledì 17 gennaio 2018

12

La Famiglia Mezil: stagione 2. Le fantastiche avventure nello spazio di Aladar (in un'astronave rosa gonfiabile)

Certe cose richiedono i loro tempi. Devi lasciar decantare un tema prima di affrontarlo di nuovOH, AL DIAVOLO: TE N'ERI SCORDATO. Quattro anni e mezzo fa avevi lanciato l'operazione R.F.M.G.A.C., Riscopriamo la Famiglia Mezil Grazie all'Antro, Caz*o, per restituire alla memoria collettiva e, più che altro, dare il giusto riconoscimento al maggiore contributo offerto all'entertainment mondiale dall'Ungheria insieme a tutte quelle p0rnostar bionde. C'era da riscoprire la Famiglia Mezil (Mézga család), appunto, cartone stracult andato in onda in Italia nei primissimi anni 80. E oh, facciamo sempre a tempo a continuare. Meglio tardi che ciaoniente. Così, dopo un post generico sulla serie del 2010, e il Riassuntone del primo episodio nel 2013, ecco un terzo post in cui ci occupiamo di quella che ricordavi come la sottoserie migliore del cartone. La seconda, quella dei viaggi nello spazio nottetempo di Aladar, sulla sua astronave gonfiabile. Quella che non avevi memoria fosse stata scritta sotto l'effetto di droghe così pesanti da sfondare il pavimento [...]

martedì 16 gennaio 2018

71

Akira (Renato, 1988)

È il film simbolo dell'animazione nipponica di fine anni 80, ma soprattutto la testa di cuoio dell'invasione anime in Occidente, una manciata di anni più tardi. "La febbre gialla della nuova generazione", strillavano i poster italiani di Akira - giusto per far ricorso a vecchi luoghi comuni che avrebbero fatto piangere di gioia il leghista Fontana - appesi all'esterno dei cinema di tutto lo Stivale, in quel 1992 lì. Sia pure con quattro anni di ritardo rispetto alla sua uscita al di là del Mare del Giappone, qualcosa di nuovo e diverso era arrivato anche da voi. Un bagno di sangue, sullo schermo e nei conti di chi l'aveva messo in piedi, quel film da oltre un miliardo di yen. Fortuna che poi, equa e benevola, sarebbe arrivata la consacrazione dell'home video. Avreste avuto tutti, voialtri anime fan selvaggi della prima ora di inizio anni 90, un posterino di Akira (Katsuhiro Otomo, 1988) appeso in stanza, con Kaneda, la sua giacchetta rossa e il fucile laser. Avreste vissuto tutti nel culto di Akira, nell'attesa di poter leggere come diavolo andava a finire il suo manga. Nasceva, proprio come nella storia raccontata dall'anime, il mito di Akira. A Cosenza, Renato* [...]

lunedì 15 gennaio 2018

40

Winners don't use drugsASPETTA: 20 videogiochi in cui i protagonisti si sono sballati con la droga

Winners don't use drugs. Lo ricordava un apposito cartello - di suo materia da bruschetta oculare per chi spendeva allora miliardi in gettoni in sala giochi - in tutti i coin-op usciti dall'89 fino al 2000. L'aveva voluto l'FBI, nella persona del direttore fuoricorso William S. Sessions, quel cartello lì nell'attract mode dei cabinati, per spiegarti/ci/vi che i vincenti non usano droghe. Tranne Maradò. Ma erano altri tempi. I videogiochi degli ultimi anni anni sono pieni di droghe e di protagonisti che si sballano con acidi, cristalli, gas allucinogeni, coca cola con l'aspirina e CD dei thegiornalisti dati alle fiamme. Da GTA (e come ti sbagli) a Metal Gear Solid, ecco 20 esempi particolarmente significativi (cioè quelli che ti sono venuti in mente così su due piedi di balsa). Buona lettura, e tra dieci minuti vuoi vedere tutti in acido [...]

PS: questo blog non crede nelle droghe, tranne l'abuso di oreo ed energy drink in endovena per affrontare le difficoltà della vita, le rotture di pazzo lavorative e il surplus di musica dimmerda alla radio, ma quello è un altro discorso.

sabato 13 gennaio 2018

34

I 3 videogiochi dell'anno - Minollo d'Oro 2017

Migliori videogiochi 2017
Quarto e penultimo round di votazioni per il Minollo d'Oro 2017, gli Oscar (unfidanzatoperduefiglie) dell'Antro. Dopo i film, le serie animate e le serie TV, parliamo oggi dei videogiochi e si chiuderà sabato prossimo con i fumetti. Dovete scegliere i tre migliori videogame dell'anno appena passato, deboscia: valgono tutti quelli USCITI nel 2017, non giocati da voi nel 2017. E valgono solo i voti che rispettino le regole, a cominciare dalle motivazioni. Lo scrivi sempre, ovunque, e puntualmente i commenti senza uno straccio di spiegazioni piovono dagli alberi come foglie di bronzo. Ma comunque. I tuoi tre videogiochi preferiti del 2017? Dai, è facile [...]

venerdì 12 gennaio 2018

36

Dragonero Senzanima, Conan, Sprayliz, Morgan Lost Dark Novels, Paper Girls, Dylan Dog

Nuovo giro di Microletture (sarà la cinquantesima volta che apri un post di Microletture con la stessa formula, ma oh, non siete qui per quello). Oggi parliamo di: Senzanima (Dragonero), Paper Girls #3, Morgan Lost Dark Novels #1, Sprayliz, Dylan Dog #376, Nathan Never #318 e la ristampa di The Savage Sword of Conan ora in edicola. Hey, Ho, capostaziò [...] 

martedì 9 gennaio 2018

46

Fire Pro Wrestling World, non è mai davvero troppo tardi (per rubare un PC)

Fire Pro Wrestling World recensione
Non ci credevi fondamentalmente più. Pensavi che l'indicibilmente squallido Fire Pro Wrestling per Xbox 360 del 2012, quel fumante ammasso di poopoo aliena con gli avatar capoccioni e i tasti da martellare, avesse definitivamente ammazzato la tua serie di giochi di bresslinz preferita. Correggi: l'unica vera serie di giochi di bresslinz per gli appassionati dello sportoentertainmento tutto. Pazienza, ti toccava continuare a giocare il vecchio Fire Pro Wrestling Returns per PS2 di tanto in tantFERMITODOS: dieci mesi fa arriva l'annuncio inatteso di questa nuova versione in cantiere per PC e, a seguire, PS4. Un nuovo Fire Pro Wrestling, Fire Pro Wrestling World: la prendi bene, con filosofia, dichiarando che si può chiudere il mondo. I festeggiamenti nella tua testa durano giorni e giorni di trenini brigittebardò mentali. Un nuovo FPW con il multi online, occhio, e tutte le comodità che ti dà avere un gioco del genere - dove il 99% dei contenuti fighi li tira fuori la community - su PC. Piccolo problema (piccolo un ca*zo): non hai un PC [...]

lunedì 8 gennaio 2018

38

Johnny Mnemonic (1995)

Johnny Mnemonic (1995) recensione
È l'ottobre del 1995; hai ancora per poco vent'anni. Sei stato a vedere questo film che aspettavi da mesi, in una sala semivuota. Indossi la maschera della grande delusione: sei Johnny Delusional, come il brano degli FFS di vent'anni dopo. Hai appena visto l'ospite di SuperFantaScienzo di oggi, Johnny Mnemonic, tratto da un racconto parte di uno dei tuoi libri preferiti di sempre. E non hai ancora modo di sapere, fino a quando non arriveranno i divvuddì, fino a quando non proverai a guardarlo una seconda e una terza volta, che in originale è infinitamente peggio. Ventuno anni più tardi il pasticcione di Gibson, Longo e dei produttori Sony, la domanda resta: c'è qualcosa da salvare in Johnny Mnemonic (a parte Dina Meyer)? [...]

sabato 6 gennaio 2018

88

I 3 telefilm dell'anno - Minollo d'Oro 2017

migliori telefilm 2017
#credici
Terza tornata di votazioni per il Minollo d'Oro 2017. Dopo i film e le serie animate, tocca ora alle serie TV: dovete scegliere i tre migliori telefilm dell'anno appena passato, deboscia. Valgono tutte le serie (solo live action, niente animazione), che si tratti di prime stagioni o meno, uscite nel 2017. Semplice [...]